Archive for the Alan Menken Category

La Bella e La Bestia- Un gran successo a Milano!

Posted in Actors, Alan Menken, Artisti. Musical, Artisti. Musicals, Artisti.Eventi, Attori, Ballerini, cantanti, canzoni, Cast, Compagnie di Musical, Coreografi, Disney, Eventi, Family movies, Film Musicali. Musical, Foto, Informazione, La Bella e la Bestia, Milano, Musical, Musical Movies with tags , , , , , , , , , on settembre 17, 2009 by Me

L'arrivo in carrozza di Arianna e Michel Altieri

Davanti a Palazzo Marino a Milano sono arrivati a bordo di un cocchio in stile Ottocento Arianna e Michel Altieri, già nei panni della Bella e la Bestia per lanciare il musical che, dopo 13 anni di repliche a Broadway, rimarrà per 10 mesi al rinnovato Teatro Nazionale. Con i due attori c’era anche il regista Glenn Casale che ha seguito da vicino il suo show in tutti i Paesi in cui è approdato.

“Sono rimasto impressionato del talento non soltanto degli attori – ha affermato il regista che vanta origini italiane – ma anche dei tecnici. Mi è sembrato di essere a Broadway”. Dopo la prima alzata di sipario del 2 ottobre, che coinciderà con la riapertura del Nazionale, lo spettacolo sarà replicato 8 volte la settimana fino alla fine della stagione. Un caso unico, per i teatri di Milano, come unici sono i numeri di una produzione costata 5 milioni di euro: un cast da 33 attori, 200 costumi e cambi di scena ogni 7 minuti. “Avere un musical che resta per 10 mesi in uno stesso teatro – si è complimentato l’assessore ai Grandi Eventi Giovanni Terzi – è un fatto nuovo per Milano. E come amministrazione ci impegnamo per far diventare la nostra città l’epicentro nazionale dell’intrattenimento”

La colonna sonora de La Bella e la Bestia è stata composta da Alan Menken, vincitore di 8 premi Oscar, di cui due per il film d’animazione omonimo (Migliore Canzone e Migliore Colonna Sonora), considerato uno dei più celebri compositori di sound track e di musical.

I NUMERI DE LA BELLA E LA BESTIA
– 5 milioni di € il costo della produzione del musical
– Oltre 1 anno di preparazione
– Lo sforzo produttivo di 45 persone
– 33 gli artisti del cast, oltre 8 bambini
– Circa 2900 i candidati che si sono presentati ai casting
– 23 m l’altezza della torre scenica
– 1500 posti in teatro
– 60 luci motorizzate e 150 non motorizzate
– 132 casse di diffusione audio
– 221 mq² di palco
– 200  mq² di backstage
– 10 scenografie per 34 cambi di scena
– 1 cambio di scena ogni 7 minuti
– 20 tiri di scena computerizzati gestiscono la complessa movimentazione degli elementi scenografici in appendimento (fondali/sipari). Per gli elementi di scena sul palco, un sofisticato sistema computerizzato (wireless) di movimentazione automatizzata consente la definizione dei vari ambienti con cambi a vista (ovverosia piano girevole ed elementi del Castello).
– 8 repliche alla settimana (tutti i giorni escluso lunedì e doppio spettacolo il sabato e la domenica)


Oltre ai due protagonisti, Arianna e Michael Altieri ,

ecco il resto del Cast

Umberto Bellissimo – Maurice

umberto bellissimo

Umberto Bellissimo debutta nel 1978 ed ha recitato nei teatri più prestigiosi d’Italia come protagonista e coprotagonista in numerosi spettacoli e diretto da registi famosi quali Eduardo De Filippo, Andrée Ruth Shammah, Antonio Calenda, Luca De Filippo, Maurizio Scaparro, Armando Pugliese, Lorenzo Salveti, Filippo Crivelli, Livio Galassi.
Per citarne soltanto alcuni dei lavori teatrali cui ha partecipato: IO, L’EREDE UOMO E GALANTUOMO e QUESTI FANTASMI di Eduardo De Filippo, L’AMANTE di Pinter, IL BORGHESE GENTILUOMO di Molière, LA TEMPESTA di Shakespeare, DUE DOZZINE DI ROSE SCARLATTE di De Benedetti con M. Altieri, IL SUICIDA di Erdman, LA MARCOLFA di Dario Fo, EMIGRANTI di Mrozek.
È stato, inoltre, protagonista di molti spettacoli musicali fra i quali LA CANTATA DEI PASTORI, NOVECENTO NAPOLETANO, DELIZIE E MISTERI NAPOLETANI, MEDEA, LA DONNA È MOBILE.
In televisione come coprotagonista ha lavorato fra gli altri con Fabrizio Costa in SENZA CONFINI, con S. Somma in STORIA DI GUERRA E DI AMICIZIA, con M. Ranieri ed E. S. Ricci; in IL FURTO DEL TESORO di Alberto Sironi e con L. Zingaretti; in ASSUNTA SPINA di Sandro Bolchi con L. Sastri e M. Rigillo, in TEATRO EXCELSIOR di V. Cerami con M. Ranieri.
Per il cinema ha lavorato fra gli altri con V. Salemme in L’AMICO DEL CUORE, AMORE A PRIMA VISTA con M. Zaccaro in UN UOMO PERBENE; con Nanny. Moretti in LA MESSA È FINITA; con Nanny Loy in MI MANDA PICONE; con L. De Crescenzo in COSÌ PARLÒ BELLAVISTA.
Ha inciso due CD: BELLISSIMO … CANTO A VIVIANI e NON SOLO VARIÉTÉ, entrambi tratti dagli spettacoli omonimi.


Andrea Croci – Gaston

andrea croci

Andrea Croci nasce a Gallarate. Si forma come attore a Milano presso Quelli di Grock e studia dizione e canto presso il CTA con Emiliana Perina. Si diploma in seguito alla BSMT di Bologna con Shawna Farrell e studia come Basso al Conservatorio G.B. Martini di Bologna sotto la guida di Vilma Vernocchi.
Diverse le sue esperienze nel musical. È stato Sweeney in SWEENEY TODD con la regia di Marco Simeoli e Caifa in JESUS CHRIST SUPERSTAR nelle produzioni RockOpera e Compagnia della Rancia. Ha partecipato a THE BEGGAR’S OPERA di Lucio Dalla ed ha interpretato Abele in CAINO E ABELE con la regia di Emiliana Perina.


Emiliano Geppetti – Lumière

emiliano geppetti

Emiliano Geppetti nasce a Livorno. Autore e cantautore si avvicina successivamente al teatro.
Molti gli spettacoli a cui ha preso parte. Per citarne soltanto alcuni PIPPI CALZELUNGHE diretto da Fabrizio Angelini in collaborazione con Gigi Proietti, WELCOME TO THE MACHINE spettacolo sui Pink Floyd, THE BEGGAR’S OPERA diretto da Lucio Dalla.
Poi con la Compagnia Della Rancia è stato Ernst Ludwig in CABARET, diretto da Saverio Marconi, e Simone Zelota in JESUS CHRIST SUPERSTAR ancora di F. Angelini. Con il Teatro delle Erbe di Milano ha preso parte a CHRISTMAS SHOW e con il Teatro Bellini di Napoli a IL RITRATTO DI DORIAN GRAY, sotto la guida di Tato Russo.
Altri spettacoli a cui ha partecipato sono 80 VOGLIA DI 80 di F. Angelini, TRENTAPERCENTO di Ivan Stefanutti, THE ROCKY HORROR SHOW dove interpreta Frank ‘n’ Furter e THE LITTLE SHOP OF HORRORS di Mark Eaton con testo in lingua originale.
Alterna l’attività live a quella in studio, prestando la propria voce per vari progetti.



Roberto Giuffrida – Letont e Capo balletto

roberto giuffrida

Nato nel ‘79, all’età di 18 anni si trasferisce a Londra per studiare presso la Urdang Accademy of Performing Arts e si è diploma in Classico, Jazz, Canto, Recitazione, Passo a due, Contemporaneo e Tap.
Durante gli anni di studio ha preso parte come ospite a numerosi Galà nei più prestigiosi teatri di Londra, tra cui il Drury Lane Theatre, il Colosseum Theatre, l’Hammersmith Apollo, l’Hackney Empire ed il Bloombsbury Theatre.
Di rilievo le sue esperienze nel teatro musicale: SATURDAY NIGHT FEVER nel ruolo di Double J. e in qualità di cover del ruolo di Tony Manero, CONTACT THE MUSICAL, THOROUGHLY MODERN MILLIE, THE PRODUCERS, LITTLE SHOP OF HORRORS, FAME THE MUSICAL.
Per due anni consecutivi ha preso parte al ROYAL VARIETY SHOW, in presenza della regina d’Inghilterra insieme ai più famosi artisti del mondo ed appare anche come ballerino in BEYOND THE SEA film diretto da Kevin Spacey
Ha insegnato Jazz e Musical Theatre a Londra ed è tuttora Direttore Artistico di Professione Musical Italia scuola professionale di Parma per artisti di musical.



Simone Leonardi – Din Don

simone leonardi

Simone Leonardi è nato a Roma, si forma presso il laboratorio Velia Cecchini con G. Nardoni. Studia canto con maestri prestigiosi fra i quali Jana Mrazova e Anna Maria Di Marco. Studia tap-dance e repertorio musical con Ann Amendolagine.
Per il Teatro di prosa prende parte ad ADELCHI con la regia di E. Zingaro e per il teatro musicale ha interpretato il conte Gustav nell’ operetta IL PAESE DEL SORRISO di Lehar. Sotto la direzione di Gino Landi, ha vestito i panni di Caderousse nel CONTE DI MONTECRISTO al Teatro Brancaccio e quelli del nipotino del topo più famoso d’Italia in GERONIMO STILTON SUPERSHOW.
Nel 2007 è protagonista in ALTA SOCIETÀ, nel ruolo di Dexter, prima ancora è Frank in LADY DAY accanto ad Amii Stuart.
Scelto come cover di Mr Higgins in MY FAIR LADY per il Nazionale è qui in scena anche nel 2006 con RENT di J. Larson e prodotto da Pavarotti Int. nel ruolo di Mr Jefferson. Ancora è stato Malcolm in FULL MONTY, l’abate Narciso in BOCCADORO THE TRAVELLER, Bob Cratchit in CANTO DI NATALE al Sistina di Roma.
Come doppiatore per la tv collabora a serial come FASTLANE e MEDIUM e documentari per NatGeo. In uscita prossimamente sulle reti Rai STELLINA, dove Simone è il clown Tataglio ed ELEMENTS, dove dà la voce al simpatico Merc.



Alice Mistroni – Babette

alice mistroni

Alice Mistroni nasce a Ferrara.


All’età di 18 anni si trasferisce a New York dove vive e si diploma all’American Musical & Dramatic Academy. Partecipa al Musical Off Broadway THE GREAT HALL nel ruolo di Mary al Sanford Meisner Theatre di New York.
Torna in Italia e qui, nella stazione 2000-2001 è nel corpo di ballo di UN AMERICANO A PARIGI, TRIBUTO A GEORGE GERSHWIN insieme a Christian De Sica per la regia e coreografia di Franco Miseria e lavora poi in GREASE nel ruolo di Rizzo per la regia di Saverio Marconi.
Il suo primo ciack televisivo avviene nella serie SOSPETTI, prima di diventare protagonista di serie nella fiction GRANDI DOMANI nel ruolo di Francesca. Per il grande schermo prende parte al cast del film di Michele Soavi ARRIVEDERCI AMORE CIAO con Michele Placido e Alessio Boni.
Il 2006 è l’anno del ritorno sul palcoscenico. In Teatro interpreta Wendy nel musical PETER PAN ed interpreta in lingua originale il ruolo di Rita De Marco nella commedia SHEER MADNESS, nell’aprile 2009 interpreta Lady Oscar nel Musical FRANCOIS VERSAILLES ROCK DRAMA.
Parallelamente comincia la carriera di doppiatrice in lingua inglese presso l’A.R.A. di Roma ed insegna recitazione in inglese presso la Unilink, Università di Malta a Roma.



Gabriella Zanchi – Madame de la Grande Bouche

gabriella zanchi

Nata a Città di Castello, studia recitazione presso il Centro Universitario Teatrale di Perugia ed in Umbria svolge un’intensa attività teatrale.
Nel 2001 si diploma in canto presso il Conservatorio Morlacchi di Perugia e nel 2009 perfeziona gli studi laurendosi con lode presso Il Conservatorio Maderna di Cesena.
Nel 2008 è in tournè con Massimo Venturiello e Tosca ne LA STRADA, lavoro tratto dall’omonimo film di Fellini. Dal 2004 collabora con il M° Nicola Piovani, che l’ha scelta per interpretare il ruolo de La Star Evaavabette in CONCHA BONITA. Del M° Piovani ha interpretato anche LA CANTATA DEI 100 ANNI esibendosi come solista all’Auditorium S.Cecilia di Roma insieme a Gigi Proietti, voce recitante. Inoltre si è esibita in numerose rassegne e festival teatrali e musicali.
Tra le sue esperienze più rilevanti il concerto OMAGGIO A GERSHWIN insieme all’Orchestra Jazz del conservatorio di Perugia, l’opera DIDO AND AENEAS di Purcell al Hoorsommar Opera Festival in Svezia in cui interpreta Sorceress, l’opera IL GIRO DI VITE DI BRITTEN per la regia di Patrizia Gracis al teatro Pavone di Perugia in cui è Miss Jessel e lo spettacolo HUIS CLOS di J.P Sartre al Fringe Festival di Edimburgo nel ruolo di Estelle.
Ha inciso in disco LA  STRADA, LA CANTATA DEI CENTO ANNI, CONCHA BONITA.



Manuela Zanier – Mrs Bric

manuela zanier

Manuela Zanier è nata a Latina, ha studiato danza, canto e recitazione.
Nel 2002 la EMI pubblica il primo singolo C’È VITA NELL’ARIA, con cui partecipa e vince Destinazione Sanremo, diventando una delle nuove proposte del 53° Festival della Canzone Italiana. Nel 2004 pubblica TANGONAVIGANDO e nell’anno successivo il suo brano NON RISPONDI è la colonna sonora del film NON AVERE PAURA. Nel 2008 la Warner pubblica il suo album di esordio ESERCIZI DI STILE, di cui è co-autrice.
Per il cinema ha interpretato, nel film di Ale&Franz MI FIDO DI TE, il brano TRUST IN ME di Paolo Jannacci, brano che ha partecipato ai Nastri d’Argento 2007 come miglior canzone originale. Nel recentissimo film Smile è fra i protagonisti ed interpreta il ruolo di Angelica. Nello stesso film è anche la cantante di A LONG LONG TIME, brano della colonna sonora.
Per il teatro musical invece è stata nel 2003 la protagonista di Tosca di Lucio Dalla e nel 2008, scelta fra 3000 candidati, è entrata nel cast del kolossal LA DIVINA COMMEDIA OPERA, interpretando il travolgente ruolo di Francesca da Rimini.


Annunci

Stage Entertainment presenta la versione Italiana del Musical “La Bella e La Bestia”

Posted in Academy Awards, Alan Menken, Artisti. Musical, Artisti. Musical movies, Artisti. Musicals, Artisti.Eventi, Awards, Disney, Eventi, Informazione, Milano, Musical, Musicals, novità, Protagonisti, Stagioni Teatrali, Trailers, Trame, Video, Walt Disney with tags , , , , , , , on agosto 10, 2009 by Me

la-bella-e-la-bestia

Dal sito La Bella e La Bestia

Stage Entertainment Italy è orgogliosa di annunciare la riapertura del Teatro Nazionale di Milano e il suo ingresso in Italia con la sua prima produzione, il musical Disney ‘La Bella e la Bestia’, che debutterà il 2 ottobre 2009.

Scoprirete la magia di una delle storie d’amore più belle che siano mai state raccontate, vivrete una passione in grado di andare oltre le apparenze, vi divertirete e vi commuoverete fino alle lacrime nel musical più spettacolare che abbiate mai visto in Italia


In una fredda notte invernale una vecchia mendicante bussa al portone di un castello ricco e sfarzoso per chiedere al principe che vi abita un riparo per la notte. In cambio offre tutto ciò che possiede: una rosa rossa. Il padrone del castello, arrogante ed egoista, caccia via la donna offeso dal suo aspetto ripugnante, ridendo di lei e del suo futile dono.

È così che la storia ha inizio, ma nulla è come sembra. La vecchia donna è in realtà una fata bellissima e potente che punisce il principe per il suo comportamento trasformando lui in un’orrida bestia e tutta la sua servitù in oggetti animati. Per rompere l’incantesimo la Bestia dovrà imparare ad amare ed a farsi amare nonostante il suo aspetto mostruoso e dovrà riuscirci prima che la rosa magica lasciata dalla fata perda il suo ultimo petalo.
Riuscirà la Bestia a incontrare una donna pronta ad amarlo e a spezzare la maledizione?
La Bella e la Bestia è una storia senza tempo che insegna a guardare al di là delle apparenze, una storia in cui i personaggi imparano il significato del vero amore sconfiggendo le avversità che la vita pone loro davanti ma soprattutto una storia che svela un messaggio universale: la vera bellezza è quella interiore.

La musica, i costumi, le luci e le scenografie ricreano alla perfezione il mondo incantato ideato dalla Disney nel suo famosissimo film d’animazione. Questi elementi unici nel mondo del musical, uniti alle performance degli attori e alle musiche straordinarie di Alan Menken, vincitore del premio Oscar per la colonna sonora originale, fanno di questo spettacolo una delle esperienze più emozionanti che si possano vivere a teatro.



arianna2

Arianna Martina Bergamaschi, in arte Arianna, nasce a Milano. Sin dalla culla sembra destinata ad una carriera nello spettacolo. A soli 7 mesi partecipa a diversi spot pubblicitari, a sei anni inizia a studiare danza ed a sette si esibisce in pubblico nei tour estivi insieme alla madre cantante professionista.
A 13 anni vince, scelta tra 2.000 aspiranti, il concorso indetto dalla Walt Disney per eleggere la sua testimonial italiana e firma un contratto in esclusiva per 5 anni da cui nascono apparizioni televisive, rubriche sulle testate Disney, concerti, decine di compilation e ben 4 album da solista.

Nel
1996 il grande sogno di recitare in un musical spinge Arianna ad intraprendere lo studio della recitazione. Lei dimostra di saper cantare, ballare e recitare e quel sogno si avvera nel 1998 quando Gino Landi e Pietro Garinei la vogliono per la commedia musicale “Un Mandarino per Teo”.

Non tardano ad arrivare nuovi successi come cantante. Nel 1998 è terza a Sanremo Giovani, l’anno dopo al Festival di Sanremo si classifica al quarto posto nella categoria Giovani Proposte e pubblica il suo nuovo album “Arianna”. Seguono altri impegni teatrali con i ruoli di protagonista nel musical “Il Mago di Oz”, di protagonista femminile nel musical “Masaniello” (in cui Arianna recita in napoletano antico) e da co-protagonista in “Sogno di una Notte di Mezza Estate” con la regia di Tato Russo. Negli anni successivi è ancora Bianca ne “La Bisbetica Domata”, la Fata Turchina in “Pinocchio” su musiche dei Pooh e Giulietta in “Romeo e Giulietta”. Continua con successo la sua carriera come cantante e nel 2007 esce l’album “A Modo Mio”, una sua personale rilettura delle grandi melodie dei musical.
Sul piccolo schermo Arianna è la show girl principale dell’edizione 2007 de “La Corrida” su Canale 5, fra il 2008 ed il 2009 è l’attrice comica di “Saturday Night Live” in onda su Italia 1, da febbraio a maggio 2009 è Roberta di Leo nella soap “Cento Vetrine” trasmessa da Canale 5.
Nel 2008 il premio Oscar Ennio Morricone la sceglie come interprete del suo inedito “Verso Est”,
brano che diretto dello stesso autore diventerà la colonna sonora di un celebre spot pubblicitario con Richard Gere.
Il 2009 sarà un anno molto importante per Arianna, scelta per il ruolo di Belle nella spettacolare produzione italiana del musical Disney “La Bella e la Bestia”, messa in scena dalla multinazionale Stage Entertainment, leader europea nella produzione di spettacoli dal vivo.



michel_altieri

Michael Altieri, Italo francese, 31 anni, attore di prosa e cantante scoperto da Luciano Pavarotti. Si forma tra Usa e Italia e nel 2000 debutta tra i protagonisti della rock-opera “Rent”, prodotta da Nicoletta Mantovani con la regia originale di Broadway di Michael Greif. È lui il primo artista bianco ad interpretare il ruolo di Collins.
Diplomatosi alla International Theatre School e al Cta, diventa allievo di Anna Strasberg dopo avere vinto un concorso mondiale per una borsa di studio allo Strasberg Institute. Cresce ancora con Emiliana Perina, con Narcisa Bonati del Piccolo di Milano, con il Maestro Mario Ciervo del San Carlo di Napoli e con il Maestro Tato Russo, che lo dirige per sette anni nel ruolo di protagonista nei musical-kolossal “I Promessi Sposi” e “Il Ritratto di Dorian Gray”. Non mancano i riconoscimenti: vince il Musical Theatre Award, il Rome-Europe Award, e il Premio Sandro Massimini come migliore attore.
Per il cinema interpreta la vittima del terrorismo cubano Fabio di Celmo nella pellicola “Cuando la Verdad Despierta” presentata al Festival del Cinema di Berlino nel 2007 e nella quale recita anche Fidel Castro interpretando se stesso. Ancora nel 2007 è premiato in Campidoglio come attore rivelazione.

Per la tv è guest star in “Piloti”, “Il Bene e Il Male”, “Tawanna Ray” e nella celebrity edition di “Camera Cafè”. In teatro interpreta Norman nel musical “Mambo y Salsa”, Cristiano nel cult “Cirano de Bergerac” di Corrado D’Elia, e Rocco in “Rocco e i Suoi Fratelli” di Antonio Sixty. Nel 2008 Dario Argento lo vuole per il ruolo di Mark Harris nel musical “Profondo Rosso” scritto da Claudio Simonetti e diretto da Marco Calindri. Ancora nel 2009 è Alberto Verani nella commedia “Due Dozzine di Rose

Scarlatte” di Aldo De Benedetti per la regia di Livio Galassi nella riscrittura di Tato Russo.


A ottobre debutterà come protagonista nel musical “La Bella e la Bestia” di Stage Entertainment, dove interpreterà la Bestia, un ruolo di cui Michel si è innamorato immediatamente per la sfida di dover recitare e comunicare le emozioni senza mostrare il suo volto, alterato in maniera irriconoscibile dal trucco di scena.


Ecco i due protagonisti nello Showcase

al Limelight di Milano Giugno 09

Musica Awards 2009. Le 5  “Belle” cantano un brano da La Bella e la Bestia alla presenza di Alan Menken

E’ stato proprio Menken a scegliere Arianna e Michael Altieri per la versione Italiana

del Musical!

Per informazioni andate sul

sito del Musical


Nominations all’Oscar- Academy Awards Nominations

Posted in Academy Awards, Actors, Alan Menken, Artists, Attori, Awards, Cinema, Colonne Sonore, Directors, Disney, DreamWorks Animation, Film, Movies, Musical Movies, Nominations, Oscar, Ratatouille, Trailers, Video on gennaio 25, 2008 by Me

oscar79wrap_story1.jpg

80th Academy Awards – Nominations

Performance by an actor in a leading role
George Clooney in “Michael Clayton” (Warner Bros.)
Daniel Day-Lewis in “There Will Be Blood” (Paramount Vantage and Miramax)
Johnny Depp in “Sweeney Todd The Demon Barber of Fleet Street” (DreamWorks and Warner Bros., Distributed by DreamWorks/Paramount)
Tommy Lee Jones in “In the Valley of Elah” (Warner Independent)
Viggo Mortensen in “Eastern Promises” (Focus Features)

 

Performance by an actor in a supporting role
Casey Affleck in “The Assassination of Jesse James by the Coward Robert Ford” (Warner Bros.)
Javier Bardem in “No Country for Old Men” (Miramax and Paramount Vantage)
Philip Seymour Hoffman in “Charlie Wilson’s War” (Universal)
Hal Holbrook in “Into the Wild” (Paramount Vantage and River Road Entertainment)
Tom Wilkinson in “Michael Clayton” (Warner Bros.)

 

Performance by an actress in a leading role
Cate Blanchett in “Elizabeth: The Golden Age” (Universal)
Julie Christie in “Away from Her” (Lionsgate)
Marion Cotillard
in “La Vie en Rose” (Picturehouse)
Laura Linney in “The Savages” (Fox Searchlight)
Ellen Page in “Juno” (Fox Searchlight)

 

Performance by an actress in a supporting role
Cate Blanchett in “I’m Not There” (The Weinstein Company)
Ruby Dee in “American Gangster” (Universal)
Saoirse Ronan in “Atonement” (Focus Features)
Amy Ryan in “Gone Baby Gone” (Miramax)
Tilda Swinton in “Michael Clayton” (Warner Bros.)

 

Best animated feature film of the year
“Persepolis” (Sony Pictures Classics): Marjane Satrapi and Vincent Paronnaud
“Ratatouille” (Walt Disney): Brad Bird
“Surf’s Up” (Sony Pictures Releasing): Ash Brannon and Chris Buck

 

Achievement in art direction
“American Gangster” (Universal): Art Direction: Arthur Max; Set Decoration: Beth A. Rubino
“Atonement” (Focus Features): Art Direction: Sarah Greenwood; Set Decoration: Katie Spencer
“The Golden Compass” (New Line in association with Ingenious Film Partners): Art Direction: Dennis Gassner; Set Decoration: Anna Pinnock
“Sweeney Todd The Demon Barber of Fleet Street” (DreamWorks and Warner Bros., Distributed by DreamWorks/Paramount): Art Direction: Dante Ferretti; Set Decoration: Francesca Lo Schiavo
“There Will Be Blood” (Paramount Vantage and Miramax): Art Direction: Jack Fisk; Set Decoration: Jim Erickson

 

Achievement in cinematography
“The Assassination of Jesse James” by the Coward Robert Ford” (Warner Bros.): Roger Deakins
“Atonement” (Focus Features): Seamus McGarvey
“The Diving Bell and the Butterfly” (Miramax/Pathé Renn): Janusz Kaminski
“No Country for Old Men” (Miramax and Paramount Vantage): Roger Deakins
“There Will Be Blood” (Paramount Vantage and Miramax): Robert Elswit

Achievement in costume design
“Across the Universe” (Sony Pictures Releasing) Albert Wolsky
“Atonement” (Focus Features) Jacqueline Durran
“Elizabeth”: The Golden Age” (Universal) Alexandra Byrne
“La Vie en Rose” (Picturehouse) Marit Allen
“Sweeney Todd The Demon Barber of Fleet Street” (DreamWorks and Warner Bros., Distributed by DreamWorks/Paramount) Colleen Atwood

 

Achievement in directing
“The Diving Bell and the Butterfly” (Miramax/Pathé Renn), Julian Schnabel
“Juno” (Fox Searchlight), Jason Reitman
“Michael Clayton” (Warner Bros.), Tony Gilroy
“No Country for Old Men” (Miramax and Paramount Vantage), Joel Coen and Ethan Coen
“There Will Be Blood” (Paramount Vantage and Miramax), Paul Thomas Anderson

Best documentary feature
“No End in Sight” (Magnolia Pictures) A Representational Pictures Production: Charles Ferguson and Audrey Marrs
“Operation Homecoming: Writing the Wartime Experience” (The Documentary Group) A Documentary Group Production: Richard E. Robbins
“Sicko” (Lionsgate and The Weinstein Company) A Dog Eat Dog Films Production: Michael Moore and Meghan O’Hara
“Taxi to the Dark Side” (THINKFilm) An X-Ray Production: Alex Gibney and Eva Orner
“War/Dance” (THINKFilm) A Shine Global and Fine Films Production: Andrea Nix Fine and Sean Fine

Best documentary short subject
“Freeheld” A Lieutenant Films Production: Cynthia Wade and Vanessa Roth
“La Corona (The Crown)” A Runaway Films and Vega Films Production: Amanda Micheli and Isabel Vega
“Salim Baba” A Ropa Vieja Films and Paradox Smoke Production: Tim Sternberg and Francisco Bello
“Sari’s Mother” (Cinema Guild) A Daylight Factory Production: James Longley

Achievement in film editing
“The Bourne Ultimatum” (Universal): Christopher Rouse
“The Diving Bell and the Butterfly” (Miramax/Pathé Renn): Juliette Welfling
“Into the Wild” (Paramount Vantage and River Road Entertainment): Jay Cassidy
“No Country for Old Men” (Miramax and Paramount Vantage) Roderick Jaynes
“There Will Be Blood” (Paramount Vantage and Miramax): Dylan Tichenor

Best foreign language film of the year
“Beaufort” Israel
“The Counterfeiters” Austria
“Katyn” Poland
“Mongol” Kazakhstan
“12” Russia

 

Achievement in makeup
“La Vie en Rose” (Picturehouse) Didier Lavergne and Jan Archibald
“Norbit” (DreamWorks, Distributed by Paramount): Rick Baker and Kazuhiro Tsuji
“Pirates of the Caribbean: At World’s End” (Walt Disney): Ve Neill and Martin Samuel

 

Achievement in music written for motion pictures (Original score)
“Atonement” (Focus Features) Dario Marianelli
“The Kite Runner” (DreamWorks, Sidney Kimmel Entertainment and Participant Productions, Distributed by Paramount Classics): Alberto Iglesias
“Michael Clayton” (Warner Bros.) James Newton Howard
“Ratatouille” (Walt Disney) Michael Giacchino
“3:10 to Yuma” (Lionsgate) Marco Beltrami

Achievement in music written for motion pictures (Original song)
“Falling Slowly” from “Once” (Fox Searchlight) Music and Lyric by Glen Hansard and: Marketa Irglova
“Happy Working Song” from “Enchanted” (Walt Disney): Music by Alan Menken; Lyric by Stephen Schwartz
“Raise It Up” from “August Rush” (Warner Bros.): Nominees to be determined
“So Close” from “Enchanted” (Walt Disney): Music by Alan Menken; Lyric by Stephen Schwartz
“That’s How You Know” from “Enchanted” (Walt Disney): Music by Alan Menken; Lyric by Stephen Schwartz

 

Best motion picture of the year
“Atonement” (Focus Features) A Working Title Production: Tim Bevan, Eric Fellner and Paul Webster, Producers
“Juno” (Fox Searchlight) A Dancing Elk Pictures, LLC Production: Lianne Halfon, Mason Novick and Russell Smith, Producers
“Michael Clayton” (Warner Bros.) A Clayton Productions, LLC Production: Sydney Pollack, Jennifer Fox and Kerry Orent, Producers
“No Country for Old Men” (Miramax and Paramount Vantage) A Scott Rudin/Mike Zoss Production: Scott Rudin, Ethan Coen and Joel Coen, Producers
“There Will Be Blood” (Paramount Vantage and Miramax) A JoAnne Sellar/Ghoulardi Film Company Production: JoAnne Sellar, Paul Thomas Anderson and Daniel Lupi, Producers

 

Best animated short film
“I Met the Walrus” A Kids & Explosions Production: Josh Raskin
“Madame Tutli-Putli” (National Film Board of Canada) A National Film Board of Canada Production Chris Lavis and Maciek Szczerbowski
“Même Les Pigeons Vont au Paradis (Even Pigeons Go to Heaven)” (Premium Films) A BUF Compagnie Production Samuel Tourneux and Simon Vanesse
“My Love (Moya Lyubov)” (Channel One Russia) A Dago-Film Studio, Channel One Russia and Dentsu Tec Production Alexander Petrov
“Peter & the Wolf” (BreakThru Films) A BreakThru Films/Se-ma-for Studios Production Suzie Templeton and Hugh Welchman

Best live action short film
“At Night” A Zentropa Entertainments 10 Production: Christian E. Christiansen and Louise Vesth
“Il Supplente (The Substitute)” (Sky Cinema Italia) A Frame by Frame Italia Production: Andrea Jublin
“Le Mozart des Pickpockets (The Mozart of Pickpockets)” (Premium Films) A Karé Production: Philippe Pollet-Villard
“Tanghi Argentini” (Premium Films) An Another Dimension of an Idea Production: Guido Thys and Anja Daelemans
“The Tonto Woman” A Knucklehead, Little Mo and Rose Hackney Barber Production: Daniel Barber and Matthew Brown

Achievement in sound editing
“The Bourne Ultimatum” (Universal): Karen Baker Landers and Per Hallberg
“No Country for Old Men” (Miramax and Paramount Vantage): Skip Lievsay
“Ratatouille” (Walt Disney): Randy Thom and Michael Silvers
“There Will Be Blood” (Paramount Vantage and Miramax): Matthew Wood
“Transformers” (DreamWorks and Paramount in association with Hasbro): Ethan Van der Ryn and Mike Hopkins

Achievement in sound mixing
“The Bourne Ultimatum” (Universal) Scott Millan, David Parker and Kirk Francis
“No Country for Old Men” (Miramax and Paramount Vantage): Skip Lievsay, Craig Berkey, Greg Orloff and Peter Kurland
“Ratatouille” (Walt Disney): Randy Thom, Michael Semanick and Doc Kane
“3:10 to Yuma” (Lionsgate): Paul Massey, David Giammarco and Jim Stuebe
“Transformers” (DreamWorks and Paramount in association with Hasbro): Kevin O’Connell, Greg P. Russell and Peter J. Devlin

Achievement in visual effects
“The Golden Compass” (New Line in association with Ingenious Film Partners): Michael Fink, Bill Westenhofer, Ben Morris and Trevor Wood
“Pirates of the Caribbean: At World’s End” (Walt Disney): John Knoll, Hal Hickel, Charles Gibson and John Frazier
“Transformers” (DreamWorks and Paramount in association with Hasbro): Scott Farrar, Scott Benza, Russell Earl and John Frazier

 

Adapted screenplay
“Atonement” (Focus Features), Screenplay by Christopher Hampton
“Away from Her” (Lionsgate), Written by Sarah Polley
“The Diving Bell and the Butterfly” (Miramax/Pathé Renn), Screenplay by Ronald Harwood
“No Country for Old Men” (Miramax and Paramount Vantage), Written for the screen by Joel Coen & Ethan Coen
“There Will Be Blood” (Paramount Vantage and Miramax), Written for the screen by Paul Thomas Anderson

Original screenplay
“Juno” (Fox Searchlight), Written by Diablo Cody
“Lars and the Real Girl” (MGM), Written by Nancy Oliver
“Michael Clayton” (Warner Bros.), Written by Tony Gilroy
“Ratatouille” (Walt Disney), Screenplay by Brad Bird; Story by Jan Pinkava, Jim Capobianco, Brad Bird
“The Savages” (Fox Searchlight), Written by Tamara Jenkins

 

Il nuovo film della Disney “Come di Incanto”-“Enchanted”

Posted in Actors, Alan Menken, Attori, Cinema, Disney, Eventi, Film, Movies, novità, Trailers, Trame, Walt Disney with tags , , , , , , , on dicembre 11, 2007 by Me


enchanted2.jpg

Il 7 Dicembre è uscito nelle sale cinematografiche il nuovo film della Disney,

“Enchanted”,”Come d’Incanto”

Dopo tanto 3D,la casa di Topolino

vuole tornare a stupire con un’animazione spiccatamente classica abbinata a riprese reali, come nei tempi gloriosi di Mary Poppins. Questo è parte del cuore del progetto “Come di incanto”, nuova pellicola sbancabotteghino già in programma nei cinema.

L’omaggio ai classici come Biancaneve e Cenerentola non è solo autocelebrativo, ma sorprendentemente autoironico. Trasportando la principessa Giselle in una reale Manhattan viene infatti messa in evidenza tutta l’assurdita dei clichè creati dalla casa di Topolino. Situazioni surreali di ogni cartoon, come quando la principessa si mette a cantare nel bel mezzo di una romantica passeggiata o il principe deve rivolgersi ad uno specchio magico che diventa un notiziario tv. Il lieto fine non manca, per una pellicola che pur non dimenticando i piccoli si rivolge ancora ad un pubblico più maturo.

Il ruolo della protagonista Giselle è stato affidato alla candidata al premio Oscar Amy Adams, attrice che ha al suo attivo un vasto panorama di ruoli, dimostrando una grande capacità di mettersi in gioco con ogni nuovo personaggio. In futuro vedremo la Adams protagonista di “Charlie Wilson’s War” di Mike Nichols con Tom Hanks, Julia Roberts e Phillip Seymour Hoffman.

Negli Stati Uniti Come d’Incanto (titolo originale “Enchanted”) debutterà il 21 novembre. Le prime recensioni sono generalmente positive, premiando questo ritorno con stile ad un passato nel quale, a Natale, la Disney era regina incontrastata.

A classic Disney animated fairy tale meets with the modern, live-action romantic comedy in Walt Disney Pictures’ “Enchanted.” Featuring an all-star cast, the film follows the beautiful princess Giselle (Amy Adams) as she is banished by an evil queen (Susan Sarandon) from her magical, musical animated land and finds herself in the gritty reality of the streets of modern-day Manhattan. Shocked by this strange new environment that doesn’t operate on a “happily ever after” basis, Giselle is now adrift in a chaotic world badly in need of enchantment. But when Giselle begins to fall in love with a charmingly flawed divorce lawyer (Patrick Dempsey) who has come to her aid — even though she is already promised to a perfect fairy tale prince (James Marsden) back home – she has to wonder: can a storybook view of romance survive in the real world? “Enchanted” is directed by Kevin Lima (“Tarzan,” “Eloise At Christmastime”) from a screenplay written by Bill Kelly (“Blast From the Past”) and will feature original songs from the reunited team of acclaimed composer Alan Menken and lyricist Stephen Schwartz(“Pocahontas,” “Hunchback of Notre Dame”).

Regia: Kevin Lima
Sceneggiatura: Bill Kelly
Fotografia: Don Burgess
Scenografia: Stuart Wurtzel
Costumi: Mona May
Musica: Alan Menken
Montaggio: Gregory Perler

Prodotto da: Barry Josephson

enchanted-7-amy_adams.jpg

enchanted-2-susan_sarandon.jpg

enchanted-1-james_marsden.jpg

enchanted-8-patrick_dempsey.jpg  

See the Trailer and The Music video!!!


Tim Rice,una carriera favolosa!

Posted in Alan Menken, Andrew Lloyd Webber, Disney, Elton John with tags , , , , , on dicembre 8, 2007 by Me

rice.png

TimRice è nato ad Amersham, Buckinghamshire, Inghilterra, e ha studiato alla Aldwickbury School, alla St Albans School ed al Lancing College.

Tim Rice è noto soprattutto per le sue collaborazioni con Andrew Lloyd Webber, con cui ha scritto Joseph and the Amazing Technicolor Dreamcoat, Jesus Christ Superstar ed Evita. In collaborazione con gli ex-ABBA Björn Ulvaeus e Benny Andersson ha realizzato il musical Chess da cui sono tratte le canzoni “One Night in Bangkok” e “I Know Him so Well”. Successivamente ha lavorato per la Walt Disney Company assieme ad Alan Menken e Elton John (The Lion King e Aida), scrivendo i testi di canzoni per musicals e films.

Per i suoi testi Rice ha ricevuto cinque candidature agli Oscar in tre edizioni: nel 1993 con “A Whole New World” dal film “Aladdin” (musica di Alan Menken), nel 1995 con “Circle of Life“, “Hakuna Matata” e “Can You Feel the Love Tonight” (musiche di Elton John), tutte tratte dal film “Il re leone” della Disney, e infine nel 1997 con “You Must Love Me“, con la musica di Andrew Lloyd Webber, scritta appositamente per il film Evita. In tutte le tre edizioni la candidatura si è trasformata in vittoria (nel 1995 con “Can You Feel the Love Tonight“).

rice-e-webber.jpg

Rice è anche cofondatore del Guinness Book of British Hit Singles ed ha lavorato come editore dal 1977 al 1996.

Rice è stato spesso ospite di trasmissioni radiofoniche in giochi come Just a Minute e Trivia Test Match. Rice ama affermare scherzosamente che negli Stati Uniti la sua fama è più che altro legata all’apparizione nel film About a boy (“Un ragazzo”, con Hugh Grant). Tra i suoi interessi si annoverano il cricket (è stato presidente del Marylebone Cricket Club nel 2002) e la matematica. Rice ha inoltre scritto la prefazione al libro Why do buses come in threes? di Rob Eastaway e Jeremy Wyndham; un altro importante contributo letterario è stato quello per il libro di One Hit Wonderland, di Tony Hawks . Rice è un tifoso del Sunderland A.F.C., e nel novembre del 2006 gli è stato conferito il dottorato onorario in lettere dall’università di Sunderland, in una cerimonia tenutasi allo Stadium of Light.

Teatro

Cinema e televisione

Rice was born in Amersham, Buckinghamshire, England, and was educated at Aldwickbury school, St Albans School and Lancing College. He is best known for his collaborations with Andrew Lloyd Webber, with whom he wrote Joseph and the Amazing Technicolor Dreamcoat, Jesus Christ Superstar and Evita, and his work for The Walt Disney Company with Alan Menken and Sir Elton John. He also collaborated with Björn Ulvaeus and Benny Andersson of ABBA on Chess and with Rick Wakeman on the concept albums 1984 and Cost of Living.

He was a co-founder of the Guinness Book of British Hit Singles and served as an editor from 1977 to 1996. He has also been a frequent guest panelist for many years on the radio panel games Just a Minute and Trivia Test Match. Rice often jokes that he is most recognised in America for his appearance in the film About a Boy. The film includes several clips from a (real) edition of the game show Countdown on which he was the guest adjudicator. His other interests include cricket (he was President of the Marylebone Cricket Club in 2002) and maths. He wrote the foreword to the book Why do buses come in threes? by Rob Eastaway and Jeremy Wyndham, and featured prominently in Tony HawksOne Hit Wonderland, where he co-wrote the song which gave Hawks a top twenty hit in Albania.

Rice was interviewed by Dom Joly in the cult British sketch show Trigger Happy TV. Whilst discussing Rice’s autobiography somewhere near Kensington Church Street in London, Joly feigns a severe migraine, prompting Rice to ask “Are you OK? – you’re not about to die are you?” Joly attempts to continue the interview but after some moments he wanders off declaring, “I’m sorry I can’t do this anymore, it’s not my scene” – leaving Rice to ponder, “is that normal?”

He released his autobiography Oh What a Circus – The Autobiography of Tim Rice in 1998, which covered his childhood and early adult life until the opening of the original London production of Evita in 1978. A sequel covering his life since then is in production.

  • Rice wrote the lyrics to two best-selling albums of the year: First for Jesus Christ Superstar in 1970 and then for The Lion King in 1994.
  • Rice wrote the lyrics to The Golden Boy and The Fallen Priest both taken from Freddie Mercury’s solo album Barcelona (album)
     

La Bella e la Bestia Il Musical -Beauty and the Beast

Posted in "Amore, Alan Menken, Artisti. Musical, Artists, Broadway, canzoni, Cast, Colonne Sonore, Musical, Photos, Spettacoli, Tim Rice, Trame, Video with tags , , , , , , , , on dicembre 3, 2007 by Me

picture_beautyandthebeast.jpg

“Beauty and the Beast”

beauty_beast.jpg

A healthy dose of Disney magic makes this classic tale a favorite for family audiences.

_2884770beauty-and-the-be.jpg


Certain stories carry on from generation to generation and earn the designation “timeless” for good reason. Beauty and the Beast is one such Story.

Disney’s Beauty and the Beast has been charming Broadway audiences for more than 10 years, and every year a whole new generation discovers the magic behind the castle walls. Brilliantly adapted from the Academy Award-winning animated film, this much-loved spectacle has thrilled more than 20 million people worldwide with show-stopping musical numbers, astonishing sets, lavish costumes and never-before-seen magic and special effects.

Music by Alan Menken
Lyrics by Howard Ashman & Tim Rice

Book by Linda Woolverton

sub_gutsch_col_l_328x309_2.jpg

In Beauty and the Beast, Belle, a young woman in a small, provincial town, meets the Beast, in reality a young prince whose lack of compassion has trapped him in a spell placed by an enchantress.If the Beast can learn to love and to be loved, the spell will be broken and he will be transformed back to his former self.

bbpotjakopje.jpg


But time is running out, and if the Beast does not learn his lesson, he will be doomed for all eternity.

dsiney-beauty.jpg

Una dose salutare di magia Disney rende questa favola classica la preferita

dalle famiglie.

Certe Storie vanno avanti nel tempo , di generazione in generazione e diventano “senza età” per ottimi motivi. “La Bella e la Bestia” è una di queste.

Il Musical ha avuto molto successo di pubblico a Broadway per più di 10 anni, ed ogni anno, una nuova generazione scopre la magia dietro i muri del castello.

bbkomerin.jpg

Adattato brillantemente dal film di animazione (1991) che è stato premiato con l’Oscar, questo amatissimo spettacolo, ha elettrizzato più di 20 milioni di spettatori in tutto il mondo,

coi suoi numeri musicali, le meravigliose scenografie, i sontuosi costumi e magie ed effetti speciali mai visti prima. Nella Bella e la Bestia, Belle, una ragazza di una piccola città di provincia, incontra la Bestia, che in realtà è un principe, trasformato in bestia da una strega a causa della sua mancanza di compassione( Ricordate la vecchina che gli aveva chiesto aiuto???). Se la bestia imparerà ad amare e ad essere amato, l’incantesimo si spezzerà e lui tornerà ad essere come prima. Ma il tempo scorre velocemente e se la non imparerà la lezione, sarà dannato per l’eternità.

Music by Alan Menken
Lyrics by Howard Ashman & Tim Rice
Book by Linda Woolverton

Questo è l’indirizzo del sito della produzione inglese del Musical,purtroppo in Italia non è possibile, ancora!

http://www.thebestof.co.uk/cardiff/events/97669

Il primo video mostra le immagini del Cast originale di Broadway


"La piccola Bottega degli Orrori"

Posted in 1960, Alan Menken, Audrey 2, Film Musicali, Little shop of horror, Musical, Ricky Moranis, Steve Martin, Vincent gardenia on settembre 30, 2007 by Me

La piccola Bottega degli Orrori (Little Shop of Horrors) è un musical del 1982 composto da Alan Menken con testi e libretto di Howard Ashman.

Il musical è basato sull’omonimo film del 1960 diretto da Roger Corman. Le canzoni piu’ famose sono “Skid Row”, “Somewhere That’s Green”, “Suddenly Seymour” oltre alla canzone che da’ il titolo al musical.

Il debutto mondiale avvenne il 6 Maggio 1982 al Works Progress Administration Theatre a New York27 Luglio 1982 all’Orpheum Theater (Off-Broadway). Questa produzione fu diretta dallo stesso Ashman e ricevette critiche molto positive vincendo diversi premi sia a New York che a Londra. Quando chiuse, dopo 2.209 repliche, era al terzo posto come musical più a lungo rappresentato nella storia dei teatri Off-Broadway. per poi spostarsi il

Il debutto in un teatro di Broadway avvenne solo molti anni dopo, precisamente il 2 Ottobre 2003 al Virginia Theater, dove rimase in scena per quasi un anno.

Nel 1986 ne venne fatta una trasposizione cinematografica con la regia di Frank Oz. Il film ottenne due candidature agli Oscar: miglior canzone originale (“Mean Green Mother from Outer Space”) e migliori effeti speciali.

In Italia il musical è stato tra gli altri prodotto dalla Compagnia della Rancia in diverse stagioni. Nell’edizione 1988 Edi Angelillo interpetava Audrey e Michele Renzullo Seymour. Nell’edizione 2001 Rossana Casale ha interpretato Audrey e Manuel Frattini Seymour. La regia e’ stata in entrambe le produzioni di Saverio Marconi. Nella stagione 2006/2007 una versione de La piccola bottega degli orrori prodotta da Live on Stage in collaborazione con la Compagnia della Rancia è andata in scena per più di 500 repliche.


La Trama

Seymour Krelborn, un giovane e timido commesso di un fiorista, acquista da un cinese una misteriosa, quanto sconosciuta pianticella e la circonda di cure. Un giorno si accorge con sgomento che quella è ghiotta di sangue (ha cominciato con qualche goccia del suo), diventa voracissima e cresce a dismisura nella bottega del signor Mushnik, dove ha portato fortuna, stante l’interesse dei clienti. Seymour l’ha chiamata Audrey II, in omaggio ad Audrey Prima, sua compagna di lavoro, una ragazza svampita quanto dolce, terrorizzata in permanenza da Orin Scrivello, un fidanzato violento e manesco. Intanto la pianta è diventata enorme, arrogante e ricattratrice: o Seymour le procura carne fresca, o lei farà in modo che il clamore e la fama che ormai circondano il giovanotto finiscano di colpo. Anche l’amore fiorito nel cuore di Audrey (sinceramente da lui ricambiato) corre seri pericoli. Dopo aver eliminato il fidanzato della ragazza, datolo in pasto alla pianta, Seymour attacca il mostruoso vegetale, il quale non solo ha abbondantemente proliferato un plotone di piantine insaziabili e urlanti anch’esse, ma rivela sghignazzando di essere venuto in terra per diffondersi e conquistare così il nostro pianeta. Nella lotta Seymour riesce a strappare Audrey dalle fauci della pianta dando fuoco a quel corpaccio, alle foglie prensili e ai tentacoli che la rendono ancora più orribile. Poi i due convolano a giuste nozze e si installano nella casetta fiorita, che la ragazza ha da sempre sognato. Purtroppo nel giardino, tra petunie e roselline, già sta spuntando allegramente una nuova pianta carnivora.

Recensione( dal Il Corriere della Sera)

La piccola bottega degli orrori è il rifacimento del film omonimo scritto da Charles B. Griffit e diretto da Roger Corman nel 1960, da cui nel 1982 derivò la commedia musicale di Howard Ashman e Alan Menken ai quali ancor oggi si devono parole e musica. Chiamato a rimaneggiare un cultmovie passato alla storia perché Corman lo realizzò in tre giorni e vi recitò il ventenne jack Nicholson, il regista Frank Oz (l’ideatore dei Muppets) non ha preteso più di quanto sapeva di poter dare: un cocktail di horror, di satira e di tenerume, vestito di allegre musiche, canzoni e balletti, e fra le pieghe un che di repellente per la forma oscena dell’insaziabile pianta, un immenso cavolo con tumide labbra e foglie prensili. Quanto c’è di ripugnante è infatti compensato dall’amenità di certe situazioni, dalle tre ragazze che fanno da filo conduttore piroettando sullo sfondo, dal garbo con cui lo scenografo Roy Walker ha ricostruito una delle più povere strade di Manhattan, dall’abilità dei tecnici degli effetti speciali, e soprattutto dalla caratterizzazione dei personaggi.
Se ricordate il Rick Moranis che in Gbostbusters faceva il sosia di Woody Allen, vi piacerà ritrovarlo nei panni del donatore di sangue che non esita a trasformarsi in Seymour lo Squartatore, ma in particolare vi godrete Ellen Greene e Steve Martin: la commessa svampita che un ottimo doppiaggio italiano rende esilarante e il dentista sadico che infierisce sui clienti (il padrone del negozio è Vincent Gardenia). Reduce da Dark crystal, Frank Oz non raggiunge quel livello d’invenzione grafica ma conferma di essere tagliato per il cinema dei prodigi. Diverte i semplici, versa stille di brivido, e dispensa caramelle.
[-]Giovanni Grazzini

Video: Il Prologo del film- Audrey 2….come è”tenera”ahhahh… che vuole la “pappa”…!!!

La scena del dentista “sadico”,interpretata da un fantastico Steve Martin mi

fa ancora morire dalle risate…(dopo aver visto il film centinaia di volte!!!)

Non perdetevela!!

Secondo me molti di noi hanno quest’ idea del …Dentista..ma speriamo di non

incontrarne mai uno Così!!!!