Arriva “Sex and the City”il Film – Sex and the City-The Movie

Il 30 maggio arriva in Italia il Film tanto atteso tratto dalla famosa serie Tv.

Rivedremo dunque Carrie (Sarah Jessica Parker), Miranda (Cynthia Nixon), Samantha (Kim Cattrall) e Charlotte (Kristin Davis), in una trama ambientata quattro anni dopo la fine del telefilm, che le vede tutte con coppia fissa. Degli sviluppi del film, però, si sa molto poco, a parte le voci che siano state girate scene civetta, solo per depistare i fans a caccia di notizie sulle possibili sorti delle quattro amiche.

Potrebbe essere la volta buona che Carrie ed il suo eterno fidanzato Mr. Big (Chris Noth), convolino a nozze. C’è di certo che nelle strade di Mahattan è stata girata una scena con Sarah Jessica Parker in abito da sposa, ma corrono voci che il matrimonio non venga per celebrato in un colpo di scena che rimane top secret.

Per sapere cosa succederà ci sarà da attendere ancora un mese, ma nel frattempo accontentiamoci di un’anteprima della solita scatenata ed egocentrica Samantha: “Non credo nel matrimonio, credo nel botulino, quello sì che funziona sempre”, gli anni passano ma le priorità non cambiano.

NEW YORK – Da quattro anni aspettiamo pazientemente il film tratto da “Sex and the City”. Bene, preparatevi perché tutti i protagonisti sono tornati, Sarah Jessica Parker in testa e il film sarà nelle sale il 30 maggio. In questa intervista esclusiva rilasciata a New York, l’attrice soddisfa le curiosità di tanti appassionati che mordevano il freno.

Ieri le ragazze dicevano che lei è in pratica una sessuologa, che la gente la avvicina per strada e le racconta i fatti suoi…
“All’inizio, quando è uscita la serie, la gente mi raccontava dettagli molto intimi e personali della sua vita in maniera esplicita … davvero, uomini e donne. Ma ora hanno un approccio molto più tranquillo, amichevole”.

Come reagiva quando un perfetto sconosciuto o una perfetta sconosciuta le aprivano il cuore?
“Oddio, era dieci anni fa. Non mi sentivo a mio agio in una conversazione così diretta, così esplicita. Ero stupita, ma credo dipenda dalla televisione: crea rapidamente un senso di intimità. Mi rendevo conto che la serie affrontava per la prima volta certi argomenti e le donne reagivano. Capivo che potessero considerarmi un punto di riferimento, ma era buffo perché io non mi sentivo in grado di dare consigli”.

Com’è stato rientrare nel ruolo di Carrie?
“E’ stato… straordinario. Abbiamo iniziato a lavorare al progetto di questo film nella primavera del 2006, quindi quando abbiamo iniziato le riprese, il 19 settembre 2007, non mi sembrava vero. Avevamo lavorato senza sosta per tutto l’anno precedente, e siamo arrivati al ciak dopo mille peripezie. E’ stata un’impresa produrre questo film.
Come si è evoluto il suo personaggio? La serie televisiva coglieva lo spirito del tempo, ormai sono passati quasi quattro anni.
“L’azione è ambientata quattro anni più tardi rispetto alla serie, non riparte dall’ultima puntata. Carrie in particolare ha priorità diverse, dedica più tempo al rapporto con Mr. Big, alle sue amicizie, alla carriera, a quello che pensa sia il suo obiettivo nella vita. Proprio come nella vita vera, col passare degli anni alcune persone diventano più importanti per noi, sai meglio che cosa vuoi, si mettono da parte frivolezze e capricci perché si è più adulti”.

Ha mai avuto il timore che il pubblico vedesse Carrie solo come una fashionista, un personaggio superficiale?
“No. A volte mi chiedo se la gente mi confonda con lei, ma rientra nelle conseguenze di aver interpretato un personaggio del genere. Ovviamente il denaro ha un peso per Carrie Bradshaw, adora la moda e ha un ottimo rapporto con i vestiti ma questo non esaurisce tutta la sua personalità. Se così fosse non penso che la serie sarebbe andata in onda così a lungo”.

Come è diventata la single per eccellenza, quando in realtà è stata sempre sposata?
“Non so se è stato il mio personaggio a far presa o il rapporto tra amiche che è così importante per le single”.

Ma perché secondo lei le donne sentono un legame così forte con Carrie?
“Non ne sono certissima, ma penso che in parte dipenda dalla sceneggiatura che ha creato un personaggio che vive in una sorta di luogo iperreale, una New York che non è quella vera, è come la vogliamo vedere, poetica, idilliaca, con tutto il suo romanticismo, l’architettura, la letteratura. Carrie la vive e questo entusiasma le donne. Carrie è anche un disastro di persona, non è priva di difetti. Ma è curiosa nei rapporti umani molto legata agli amici, e queste per me sono qualità interessanti. Non so però se la rendono un modello. Credo che sia un bel personaggio in una buona sceneggiatura”.

La serie TV è stata una sorta di seconda rivoluzione femminista…
“Se mi capita di vedere a New York quattro ragazze che camminano insieme per strada riconosco qualche affinità con noi, nel bene e nel male. A volte purtroppo un perizoma che spunta dai pantaloni, allora penso che è una parte negativa della nostra eredità. Spero che abbia trasmesso anche una cosa più importante, che è il senso dell’amicizia. I sex toys il linguaggio esplicito, le situazioni piccanti attraggono sul momento, poi stufano”.

Come produttrice pensa di dar vita a più episodi cinematografici?
“Credo che parlare di un altro episodio voglia dire mettere il carro davanti ai buoi. Non è il primo film che produco e spero che non sia l’ultimo. E’ la pellicola più importante in cui sono stata coinvolta come produttrice, in termini di impegno e di posta in gioco, ma non so dire se ci sarà un seguito”.

©IFA,2008
Traduzione di Emilia Benghi

New York, 3 aprile 2008- Volete vivere le avventure di ‘Sex and the city’? Ora è possibile. Oltre ventimila dollari per volare a New York con un jet privato e passare quattro giorni da favola sulle orme delle quattro glam-friends.E’ il tour ad alto tasso di sfarzo organizzato da una compagnia di viaggi americana in vista della premiere del film ispirato alla serie, il 30 maggio a New York.

Il sogno prevede un soggiorno al Plaza Athenee o all’Alex Hotel e per la vita notturna un Cosmopolitan nei trendissimi Bungalow 8 e Pink Elefant, brindando a Carrie Bradshaw e alle sue amiche.
Una minivacanza in punta di tacco a bordo delle leggendarie Manolo Blahnik – le scarpe idolatrate da Carrie – portando a spasso borsette griffate e specchiandosi nelle vetrine preferite dalle eroine del cuore: da Barneys a Saks a Tiffany & Co sulla Quinta strada.

E’ un viaggio on the luxury road, in gruppi di circa dieci persone, con fermate nei ristoranti più in della Grande Mela, come Balthazar a Soho o Pastis nel Meatpacking. L’importante è che Carrie & Co siano state proprio lì. E il tour (il primo è in cartellone per il 29 maggio) ha già una prima passeggera: una ragazza di Singapore, dove la serie è proibita. Chissà se troverà il suo Mister Big.

Sex and The City- The Movie

Chris Noth, who played “Mr. Big” in the hit HBO television series “Sex and the City,” is reprising that role in the big screen adaptation of the series, “Sex And The City The Movie.” The hit comedy series, cum movie, “SATC Movie” is being brought to the screen by New Line Cinema in association with HBO (their sister company).

Sarah Jessica Parker, Kim Cattrall, Kristin Davis and Cynthia Nixon are all on board reprising their roles and the show’s longtime executive producer, Michael Patrick King, wrote and is directing. “There is no need for funeral arrangements,” says Michael Patrick King. “I assure you that Mr. Big is a very ‘big’ part of the “Sex and the City Movie.”

No details about the exact storyline for the feature film have been disclosed. Noth, who is also a cast member of Law & Order: Criminal Intent, earned a Golden Globe nomination for Best Performance by an Actor in a Supporting Role for his work on “Sex and the City” in 2000. After launching on HBO in 1998, Sex and the City ran for six seasons before the series finale in 2004. One of HBO’s biggest hits, the series earned 50 Emmy nominations during its run, winning seven of them including acting nods for Parker and Nixon. The series was also nominated for 24 Golden Globes, winning eight including Best TV Series – Musical or Comedy. The “Sex and the City Movie” was produced by King with Parker, John Melfi and Darren Star, who initially created the series based on autobiographical columns written by Candace Bushnell.

“SATC Movie” was being overseen at New Line by Toby Emmerich and production executives Richard Brener and Kathy Busby.

STARRING: Sarah Jessica Parker, Kim Cattrall, Kristin Davis, Cynthia Nixon, Chris Noth, Jennifer Hudson
DIRECTOR: Michael Patrick King
STUDIO: New Line Cinema

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: