La Grande "Ditta" Garinei & Giovannini

La Commedia Musicale Italiana: Garinei & Giovannini

G. & G.”: una sigla che in teatro, in TV e alla Radio ha fatto compagnia a più di una generazione e continua a farlo !” .Roma era ancora occupata dagli americani, c’erano gli “Sciuscià” e il mercato nero, le sigarette americane e la musica jazz sottobanco, quando due giovanotti magri e in bolletta ma con in testa una sfrenata fantasia iniziarono a farci sognare con i loro “sketches” pieni di allegria, le loro canzoni piene di spensierata armonia e i loro testi colmi di impareggiabile simpatia: Pietro Garinei (1919) e Sandro Giovannini (1915-1977) erano destinati a divenire la colonna portante della commedia musicale italiana.

Enzo Biagi ha scritto su loro: ” che nomi nelle locandine dei loro spettacoli: il Quartetto Cetra, con la grazia di Lucia Mannucci, le Bluebell, con gambe che come la Provvidenza, arrivavano ovunque, Wanda Osiris, una leggenda che dialogava con Alberto Sordi, nella parte agra di un guitto da avanspettacolo; le gemelle Kessler, dimostrazione vivente delle infinite possibilità dei cromosomi; un’altra coppia indimenticabile, Delia Scala, vibrante, gentile, limpida e Walter Chiari, quanto talento buttato con generosa incoscienza alle platee; Marcello Mastroianni, nientemeno, un simbolo, nella quasi ovvia parte di Rodolfo Valentino; Nino Manfredi, Paolo Panelli e Bice Valori; un inno all’allegria.

E ancora Renato Rascel, un corazziere piccolo piccolo, che pareva nato dalle invenzioni di Chaplin e di Cecov; e Johnny Dorelli, strappato alla canzone, che ricorda anche un De Sica garbato interprete di piccole umanissime avventure; e Gino Bramieri, così bravo che non ho mai capito perchè il cinema non gli abbia offerto anche ruoli drammatici; e l’Aldo Fabrizi di Rugantino , e il Modugno di Rinaldo in Campo e poi quello straordinario attore, ballerino, imitatore, narratore di storie che è Enrico Montesano.

A tutti Garinei e Giovannini hanno offerto la grande occasione: non hanno mai sbagliato un copione o una regia, hanno sempre rispettato il pubblico, hanno segnato i nostri palcoscenici e anche il costume.” Ci sarà sempre qualcuno che nel dirigersi verso la stazione “Termini” fischietterà “Arrivederci Roma” o qualche giovane innamorato che si improvviserà un improbabile Rugantino cantando “Roma nun fa la stupida stasera” per far colpo sulla sua fidanzata.

L’anima delle loro canzoni continua ad ergersi con straordinaria vitalità, l’abilità descrittiva dei sentimenti, delle emozioni, delle ricchezze e delle povertà di questo secolo, delle paure e delle angosce, ma anche delle speranze e dei sogni degli italiani, resteranno per sempre scolpite in quei pregevoli versi ornati dalle splendide melodie degli eccelsi musicisti chiamati da “G.& G.” ad arricchire l’atmosfera delle loro memorabili avventure.Grazie “G. & G.” ! Grazie per averci fatto e per farci ancora sognare perchè, come dice il saggio Ademar di Alleluja Brava Gente: ” Un omo senza uno sogno è come nu falcone che le ali ci tagghiarono e l’impennata verso l’oceano ci tolsero”

La bisarca
Il diavolo custode
Gran Baraonda
Gran baldoria
Black and white
Delia Scala show
Rascelinaria
Caccia al tesoro
Attanasio cavallo vanesio
Alvaro piuttosto corsaro
Giove in doppiopetto
Tobia la candida spia
La granduchessa e i camerieri
La padrona di Raggio di luna
Carlo non farlo
Buonanotte Bettina
Un paio d’ali
L’adorabile Giulio
Un trapezio per Lisistrata
Un mandarino per Teo
Made in Italy
Rinaldo in campo
Enrico ’61
Rugantino
Il giorno della tartaruga
Ciao Rudy
Viola, violino e viola d’amore
Angeli in bandiera
Alleluja brava gente
Aggiungi un posto a tavola
La voce dei Padroni
La strana coppia
Lo sai che non ti sento quando scorre l’acqua
Promesse… promesse…
Felicibumta
Cielo, mio marito
Fra un anno alla stessa ora
Anche i bancari hanno un’anima
Felici e contenti
Accendiamo la lampada
Bravo!
Pardon, Monsier
Taxi a due piazze
Sono momentaneamte a Broadway
Se devi dire una bugia dilla grossa
Se il tempo fosse un gambero
C’è un uomo in mezzo al mare
Sette Re di Roma
Gli attori lo fanno sempre
Niente sesso, siamo inglesi
Giochi da ragazzi
L’alba, il giorno e la notte
Ragazzi Irresistibili
Assurdamente Vostri
Una bottiglia piena di ricordi
Bobby sa tutto
Riuscire a farvi ridere
L’uomo che invento la televisione
Due ore sole ti vorrei
Malgrado tutto, beati voi
E’ molto meglio in due
Figli della Lupa

————————————


Da un articolo sul Giornale della Mudica ecco un’intervista a garinei & Giovannini

Maestro…

«Macché maestro! Mi chiami Garinei!»

…Garinei, come è nata la commedia musicale italiana?

«Per stanchezza della rivista; dopo aver fatto per tanto tempo prima la rivista satirica poi la rivista a grande spettacolo tipo Wanda Osiris, Sandro Giovannini ed io abbiamo deciso di cambiare; un viaggio in America nel ‘50-’51 ci rivelò il musical, vedemmo Guys and Dolls, a Broadway. È nato Attanasio cavallo vanesio, con Renato Rascel attore cantante ballerino; il compositore era Gorni Kramer».

Quali sono stati i musicisti più importanti, nella vostra storia?

«Il primo è stato Kramer, poi Rascel, Modugno, Canfora e Trovaioli, e Gianni Ferrio: il meglio del meglio».

Perché Lei non definisce “musical” la Sua commedia musicale?

«Mi piacciono i termini italiani, perché “musical” non è altro che la contrazione di musical comedy, ovverossia di commedia musicale. Poi in questo momento l’Italia è abbastanza frequentata da spettacoli americani che si chiamano musical, quindi è bene che quelli italiani si chiamino commedia musicale».

Eravate soli, al principio…

«La solitudine degli autori era compensata dalla moltitudine degli spettatori! La commedia musicale ha avuto subito presa sul pubblico, in alcuni casi si è arrivati a tournée di due anni; poi abbiamo avuto la soddisfazione che Rugantino sia andato a Broadway nel 1964: era come andare all’Università del musical; poi Rugantino è andato a Buenos Aires e poi ancora in Germania in tedesco… e poi è arrivato Aggiungi un posto a tavola, che è stato a Londra, sempre con Dorelli, in inglese, con il titolo Beyond the Rainbow»

Bmg Ricordi ha appena stampato cantopiano, dialoghi e disposizioni sceniche di Rugantino: come un’opera di Verdi o Donizetti. Sempre Ricordi ha da poco pubblicato Musical. Istruzioni per l’uso, una guida di Sara Venturino che all’Italia in musical può dedicare per ora 21 pagine delle sue 264…

Garinei, c’è un nuovo musical italiano?

«Con tutto il rispetto e l’ammirazione, My Fair Lady, Grease, Hello Dolly! sono meravigliosi musical americani rifatti molto bene da italiani».

Allora non c’è un musical italiano?

«Ma c’è la commedia musicale! È l’erede dell’operetta, è una modernizzazione del melodramma! Non è un’invenzione!»

Perché non c’è un nuovo repertorio? Perché ci sono poche cose nuove?

«Non è vero, abbiamo E meno male che c’è Maria, con Enrico Montesano, musica di Gianni Ferrio, scritto da Jaja Fiastri e coreografie di Gino Landi, che è una commedia nuova italiana “molto vivace” e divertente tratta da Ms. Doubtfire, il film interpretato da Robin Williams. La gente ride, vengono le famiglie. Non ci sono paroline sgradevoli. Ci sono Hollywood e Il Grande Campione, con Massimo Ranieri e la regia di Patroni Griffi, c’è Caino e Abele di Toni Cucchiara…»

Perché tutta questa umiltà? Pensate d’essere genere minore?

«No! Tutt’altro! Lei potrà sentire dell’umiltà nella persona che Le sta parlando, non nello spettacolo di cui stiamo parlando! West Side Story, Jesus Christ Superstar sono capolavori! Poi se io provo a metterci vicino Rugantino e i Sette Re di Roma mi sento ambizioso, se ci metto Aggiungi un posto a tavola mi sento orgoglioso: io non cancello nessuno degli spettacoli che abbiamo fatto, perché non ritengo che cercare di divertire il pubblico sia un fatto deteriore! Far ridere senza scadere nel volgare non è cosa di cui vergognarsi».

Perché la commedia musicale non ha mai avuto dignità culturale, qui da noi? Colpa della sinistra seriosa?

«Che è ´sta dignità culturale del cavolo?!? È noia?!?»

Purtroppo non è permesso postare video delle Commedie Musicali di G & G ,ma solo di altre compagnie,perciò ho preferito non aggiungere alcun video!






Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: